Classe virtuale-The Web Prof

The Web Prof

Didattica 2.0

Classe virtuale

    

LA CLASSE VIRTUALE

Potete decidere di affiancare o meno una classe virtuale al vostro sito. Durante le prime settimane della classe prima, i ragazzi imparano a creare un account mail (con Gmail) e vengono invitati su Edmodo, ma si può anche iniziare con il solo sito web e poi, con il tempo, creare la classe per comunicare in maniera attiva e realizzare i primi esperimenti di flipped classroom. Si possono postare video, documenti, test, indovinelli, ecc. e discutere in classe ciò che i ragazzi hanno osservato.

 

EDMODO

Al momento, per creare le mie classi virtuali, preferisco Edmodo perché somiglia molto a Facebook, sia come grafica che come utilizzo, e questo mi permette di educare i miei ragazzi all'utilizzo di un social network in un ambiente sicuro e protetto, una sorta di "acquario" dove possono nuotare al riparo dai pericoli della rete. Edmodo è aperto a docenti, studenti e genitori: il docente che si iscrive crea la classe, invita gli alunni e, volendo, i genitori, che potranno vedere le attività che vi si svolgono. Grazie alla messaggeria interna, possibile solo fra docente/studente oppure docente/genitore (e non tra studenti, ad esempio), riesco a tenermi in contatto con loro e a risolvere tutte quelle problematiche che, a volte, in classe sfuggono o sono difficili da affrontare (difficoltà personali, bullismo, ecc.).

Inoltre, quando trovo qualcosa di carino o utile in rete (foto, mappe, video, ecc), posso postarlo in classe senza pericoli.

Una delle prime cose da mettere in chiaro per educare la classe al social network è il rispetto della netiquette, cioè del galateo della rete. Online non si scrive in maiuscolo, non si posta 100 volte lo stesso messaggio, non si chiedono compiti se si era presenti in aula e, semplicemente, si era distratti… La prima regola che fisso con gli alunni è questa: possono creare tutti i gruppi Whatsapp che vogliono, ma io non voglio saperne nulla. Tutto quello che non viene postato in pubblico su Edmodo, semplicemente, non esiste.

 

In questo modo si ottengono vari risultati:

 

  • eviterete le beghe da chat che, inevitabilmente, si creerebbero, con richieste di compiti a tutte le ore e litigi vari;
  • educherete i ragazzi alla responsabilità; se sei presente non hai diritto di chiedere nulla, se sei assente puoi chiedere per quel giorno, ma già al tuo ritorno ti tocca prendere un diario in classe e copiare ciò che ti serve;
  • si controlla l’ortografia e il modo di porsi;
  • si impara a scorrere la pagina e leggere i commenti, prima di postare per avanzare una richiesta che, magari, è già stata fatta;
  • si evita che intervengano i genitori, a cui spiego le regole all’inizio dell’anno, esattamente come ai ragazzi, e che si dimostrano sempre molto collaborativi visto che, di fatto, la gestione della classe (virtuale o meno) deve spettare al docente.

 

Con tutto quello che vedo ogni giorno in rete nei vari forum, siti e social… i ragazzi restano l’ultima speranza di civiltà online! 

 

Vai su Edmodo

 

 

Preferisci altre piattaforme? Prova queste!

 

CLASSDOJO

Per creare una classe virtuale… alternativa!

https://www.classdojo.com/it-it/?redirect=true

 

GOOGLE CLASSROOM

Nuovo strumento che ho conosciuto dopo l’iscrizione della mia scuola a GSuite. Il principio di gestione delle classi è lo stesso, ma con la possibilità di utilizzare ancora più facilmente gli altri strumenti compresi nel pacchetto di Google. Magari, con la prossima classe prima…