Foto interattiva Belle Époque- The Web Prof

Immagini che raccontano la Belle Époque

Materia: Storia

Obiettivi: utilizzare le fonti; ricercare ed organizzare informazioni; orientarsi nello spazio e nel tempo; stabilire rapporti di causa - effetto.

Introduzione: nel corso di questa attività gli alunni costruiranno un’immagine interattiva sulla Belle Époque. In questo modo non otterremo una semplice foto, ma un prodotto ragionato con dei collegamenti speciali ad informazioni preparate ed inserite dai ragazzi.

PREPARAZIONE ATTIVITÀ

Fase a: Verranno estratte a sorte le varie tematiche da associare a ogni studente attraverso questa ruota della fortuna digitale (ad esempio la diffusione dei trasporti pubblici, i progressi della medicina, le prime auto, i viaggi in nave…)

https://wheelofnames.com/zdm-37v

Fase b: gli studenti raccolgono informazioni sulla tematica che è stata loro assegnata prendendo appunti sul quaderno. In seguito, potranno cercare in rete un’immagine che sia coerente con il proprio argomento e scaricarla.

IMPORTANTE: in base alla disponibilità tecnologica gli alunni potranno adottare modalità differenti. Ad esempio:

  • Con smartphone: salvare l’immagine all’interno della propria galleria fotografica;

  • Con account Google: creare una nuova cartella nel proprio Google Drive e rinominarla “Immagini che raccontano”;

  • Senza account Google: scaricare l’immagine e salvare sul PC per poi utilizzarla nella creazione del contenuto digitale.
    Fase c: gli studenti cliccano sul seguente link per attivare il programma online che utilizzeranno per creare la propria immagine interattiva.

https://www.classtools.net/hotspot/

Come si può vedere dalla homepage, il risultato finale consisterà in una foto che presenterà alcuni punti rossi interattivi (hotspots): al passaggio del cursore del mouse essi mostreranno le informazioni nascoste.

Il nostro video tutorial sulle dinamiche di utilizzo:

Fase d: gli alunni cominciano a creare le proprie fotografie interattive. Se dovessero incontrare delle difficoltà, potranno visualizzare il video tutorial menzionato precedentemente.

Ricordate ai ragazzi di prestare particolare attenzione alla fase di Upload image poiché dovranno caricare solo l’immagine selezionata in base all’argomento ottenuto durante l’estrazione iniziale: ad un certo punto dovranno scegliere una password che tornerà necessaria in seguito per poter aprire il file quando dovranno modificarne il contenuto, perciò è estremamente importante che gli alunni annotino la password scelta, così saranno sicuri di non smarrirla e non perderanno la possibilità di proseguire il lavoro già iniziato.
Fase e: dopo aver effettuato il salvataggio,  apparirà una finestra nella quale il programma online assegnerà un link (vedere tutorial).

IMPORTANTE: gli alunni devono copiare e salvare anche questo link poiché rappresenta l’indirizzo web che li porterà sempre alla foto che stanno creando. Un’idea potrebbe essere quella di salvare tutto su un documento in drive o pc o note del cellulare.

SVOLGIMENTO ATTIVITÀ

Gli studenti preparano i contenuti da inserire negli hotspots da inserire nell’immagine interattiva, da un minimo di tre ad un massimo di cinque.

Fase 1: per prima cosa prendono il libro e il quaderno poiché dovranno ricavare le informazioni solo dalle pagine del libro e dagli appunti presi nel corso delle precedenti lezioni (potete ovviamente decidere di utilizzare altre fonti, ma in questo caso noi abbiamo utilizzato solo il libro di testo).

Non dovranno scrivere testi troppo lunghi all’interno degli hotspots, ma è necessario che le informazioni siano precise e chiare.

Fase 2: gli alunni scrivono sul quaderno i contenuti per gli hotspots da inserire nella immagine interattiva (da tre a cinque, come accennato precedentemente).

Possono immaginare di dover spiegare l’argomento della Belle Époque ad una persona che non ne sa nulla e di farlo attraverso la propria foto interattiva: la osservano attentamente e cercano dettagli utili che, secondo loro, dovrebbero essere spiegati e descritti più attentamente (oggetti, persone, veicoli, luoghi…)

Ad esempio potrebbero immaginare di rispondere alle classiche cinque domande:

  • Chi?

  • Come?

  • Perché?

  • Quando?

  • Dove?

Fase 3: gli studenti completano gli hotspots sul quaderno, dividendoli e scrivendo le informazioni raccolte per ciascun punto interattivo.

Fase 4: tornati sul programma online, cominciano ad inserire gli hotspots sulla foto interattiva. 
 

IMPORTANTE: è consigliabile cliccare abbastanza frequentemente sul tasto Save, in generale dopo l’inserimento di nuove informazioni o in seguito alla modifica di parti già presenti poiché, nel caso di una perdita di connessione o di una sospensione forzata, i nuovi dati non sarebbero memorizzati dal programma.

Al termine dell’attività gli alunni copieranno l’URL che hanno salvato in precedenza, nella Fase e, dopo il salvataggio iniziale, e lo condivideranno con l’insegnante attraverso il compito di Classroom, l’invio di una mail o con procedure alternative in base alla propria disponibilità informatica.

Procedura alternativa per ricavare il link: gli studenti cliccano su Save, poi su Embed ed infine su URL link/ Embed Code; Copiano l’URL in alto e lo condividono. 

AVVERTENZE E CONSIGLI SULL’ ATTIVITÀ

- La presente attività è stata associata allo studio della Belle Époque, ma la struttura del programma online permette di utilizzare questo strumento per l’approfondimento di tematiche afferenti alle più svariate discipline: geografia, arte e immagine, storia della musica, tecnologia…
- Il video tutorial può essere proposto agli studenti prima che l’attività venga svolta (assegnandolo magari per casa), al fine di preparare i ragazzi sulle funzioni principali del programma e permettere uno svolgimento più rapido ed efficace delle operazioni.
-
Noi abbiamo scelto di utilizzare solo il libro di testo per ricavare le informazioni da inserire negli hotspots, ma potete ovviamente cercare dati utili anche sul web. Come indicato nel tutorial, è inoltre possibile inserire gli URL di pagine web o video all’interno delle finestre interattive.

  • Il modello di ruota utilizzato rappresenta un esempio che può essere utilizzato per l’attività proposta, ma naturalmente i docenti potranno prepararne una alternativa con immagini e tematiche scelte anche in collaborazione con gli alunni. Il nostro video tutorial sulla creazione delle ruote:



I nostri ragazzi all'opera!