La mia Dichiarazione dei Diritti Umani- The Web Prof

La mia Dichiarazione dei Diritti Umani
 

Materie: Storia/Educazione civica

Classi: dalla 2^ in poi.

Obiettivo: riflettere sull’importanza dei diritti; selezionare gli aspetti che riteniamo più importanti per il benessere della persona; confrontare i diversi punti di vista sull’argomento; comprendere la necessità di un documento ufficiale sui diritti umani.

Introduzione

Questa attività può essere svolta autonomamente o come seguito ideale del lavoro “Crea la tua bandiera”. Gli studenti hanno la possibilità di immedesimarsi nei panni di un governante che voglia scrivere una propria Dichiarazione dei diritti umani, composta da un preambolo e dieci articoli, stilata al fine di garantire al proprio popolo una buona qualità di vita.

Fase 1: gli alunni leggono il testo integrale della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948.

L’argomento viene discusso in aula, evidenziando come tale Dichiarazione sia stata resa necessaria in seguito all’enorme tragedia della Seconda guerra mondiale, accompagnata dal mancato rispetto dei diritti umani e dell’umanità in generale dei singoli individui.

Si pone particolare attenzione alla parte introduttiva poiché gli studenti dovranno poi produrre un preambolo personale all’interno della propria Dichiarazione (questa presentazione dell’argomento può essere effettuata anche in una giornata precedente a quella prevista per l’attuazione del lavoro).

Fase 2: Nel caso in cui i ragazzi abbiano già svolto l’attività “Crea la bandiera”, avranno già dato vita alla propria nazione nel corso del precedente lavoro, scegliendo il nome del paese e la forma di governo presente. In caso contrario, durante questa fase gli studenti sceglieranno nome e caratterizzazione politico amministrativa, scrivendo tali informazioni sul quaderno.

Fase 3: gli alunni scrivono sul quaderno il preambolo della propria Dichiarazione dei Diritti Umani. Lo scopo è quello di motivare la necessità di questo documento ed a tal proposito si riportano di seguito alcune possibili indicazioni per la produzione del testo:

  • Ricorda che stai parlando al tuo popolo

  • Spiega loro perché credi che ci sia bisogno di questa Dichiarazione

  • Rassicura il tuo popolo sul fatto che desideri il loro benessere

  • Se il tuo popolo ha vissuto il dramma della guerra, fai capire loro che la Dichiarazione vuole proteggere chi ha sofferto di più

Fase 4: gli alunni creano un documento Word/Document e scrivono il preambolo all’interno dello stesso. Se hanno svolto precedentemente l’attività “Crea la tua bandiera”, inseriscono in alto al centro la bandiera della propria nazione.

Fase 5: gli studenti rappresentano delle nazioni che hanno già accettato e riconosciuto i diritti fondamentali presenti nella Dichiarazione del 1948. Quello che si richiede agli studenti è un ulteriore passaggio: la definizione di alcuni diritti particolari. 

Sul quaderno scrivono quindi un elenco di dieci diritti, diversi da quelli ufficiali, che loro ritengono utili e decisivi per il benessere della propria popolazione.

Ad esempio, tali diritti possono essere legati alla quotidianità delle persone, a quelle piccole cose che ci rendono felici, sereni e protetti perché ci scaldano il cuore e ci fanno sentire meglio.

Infine gli studenti motivano le scelte fatte indicando perché hanno inserito ciascun diritto nella propria lista: in questo modo creano gli articoli della propria Dichiarazione.

Fase 6: gli alunni scrivono i dieci articoli (diritto e motivazione) nel documento Word/ Document precedentemente creato, sotto la sezione riservata al preambolo.

Fase 7: gli studenti creano la propria pergamena virtuale che conterrà il testo della propria Dichiarazione dei Diritti Umani.

Cliccando su questo link accedono al programma dedicato alla produzione del proprio documento.

Qui di seguito, invece, il nostro tutorial sulle dinamiche di utilizzo:

Probabilmente lo spazio presente sulla pergamena non sarà sufficiente a contenere l’intero testo (preambolo e articoli) prodotto nelle fasi precedenti, di conseguenza gli alunni potranno eventualmente sintetizzarne il contenuto. Ad esempio, potranno riassumere il preambolo e scrivere la lista dei dieci diritti riducendo le parti relative alle motivazioni delle scelte effettuate.

Fase 8: gli alunni salvano uno screenshot della propria pergamena virtuale (vedi tutorial) e, sulla base della disponibilità tecnologica presente, caricano l’immagine all’interno di un compito di Classroom, la inviano con una mail al docente o attivano procedure alternative.

Nel caso in cui abbiano già svolto l’attività “Crea la tua bandiera”, salvano il file anche all’interno della cartella di Drive creata nel corso del suddetto lavoro.